Green Mood

 

Bologna, 9 – 10 – 11 settembre 2022   Giardini Margherita

e Complesso del Baraccano       

www.giardinieterrazzi.eu/greenmood

Convegno Apertura

GREEN MOOD: verso l’economia ecosostenibile e nuovi stili di vita

 

Venerdi 9 settembre 2022, ore 10,00, sala Biagi, Complesso del Baraccano Bologna, Via Santo Stefano 119

ore 10,00 : apertura lavori Rosa Maria Amorevole Presidente QSS-Comune di Bologna Oddone Sangiorgi   GREEN MOOD

ore 10,15 intervento di Gian Luca Galletti, esperto, già Ministro dell’Ambiente, presidente UCID la cura dell’Ambiente, non solo come luogo della conservazione,

ma come leva di una nuova crescita economica

 ore 10,35 intervento di Fabio Fava Direttore Centro Interdipartimentale Università di Bologna, Institute on Healthy Planet (Alma Healthy Planet)

Il Green Deal Europeo e il ruolo della Bioeconomia

 ore 11,00 Tavola Rotonda: Nuovi Stili di Vita, Mobilità e Consumi Ecosostenibili Coordina:   Luca Orsi giornalista il Resto del Carlino

intervengono: Anna Lisa Boni, assessora del Comune di Bologna Fondi europei, cabina di regia PNRR, coordinamento transizione ecologica, patto per il clima e candidatura “Città carbon neutral”, relazioni internazionali.  Valentino Di Pisa. presidente Fedagromercati Cristian Fabbri, Amministratore Delegato  Hera Comm Angela Farina past Presidente Consiglio Nazionale Italia, International Inner Wheel Giuseppina Gualtieri presidente e amministratore delegato Tper

 

Seminario di formazione per giornalisti

“Green Mood e i nuovi stili di vita:

il ruolo dell’informazione per un futuro migliore

L’Ordine Giornalisti e la Fondazione Giornalisti dell’Emilia-Romagna

In collaborazione con Arga Interregionale e Inner Wheel Valsamoggia – Terre D’acqua

 Venerdì 9 settembre2022

Presso Quartiere Santo Stefano– SALA BIAGI

in Via Santo Stefano 119, 40125– BOLOGNA

 

15:00 – 15:30   Registrazione dei partecipanti

15:30 – 18:30  Saluti introduttivi di Rosa Amorevole (Presidente Quartiere Santo Stefano), Silvestro Ramunno (giornalista, Presidente dell’OdG E-R), Livia Agnese Pasini Bordoni (Governatrice Distretto 209 Italia), Oddone Sangiorgi (Green Mood), Maria Luigia Casalengo (giornalista, presidente Inner Wheel Valsamoggia – Terre d’Acqua)

Relazioni:

  • Nuovi modi di comunicare la sostenibilità: linguaggi della televisione e dei social a confronto

Lisa Bellocchi (giornalista, Presidente Arga Interregionale e Presidente Enaj (European network of agricultural journalists)

  • Sostenibilità, salute, lavoro. Le nuove connessioni alla prova della stampa specializzata

Roberto Zalambani (giornalista, Presidente Unaga – Fnsi)

  • Produzione e mercato delle eccellenze agrarie italiane

Roberto Piazza (agronomo Accademia nazionale dell’Agricoltura)

  • Giornalismo attivo in modalità sostenibile. Il caso di Bike&Wine Press

Andrea Guolo (giornalista, Presidente Arga Emilia- Romagna)

Modera l’incontro: Valentina Righi (giornalista)

il seminario intende ribadire  il ruolo determinante dell’informazione per rilanciare la prospettiva economica ecosostenibile e  affrontare   la sfida energetica  con nuovi stili di vita che l’attuale situazione comporta: promuovere un futuro migliore,  un modo di vivere in maniera naturale, rispettando l’ambiente, risparmiando e riutilizzando risorse, migliorando l’efficienza degli strumenti a disposizione e proteggendo la salute dell’uomo dai rischi dell’inquinamento.

 

Focus: Green Life, Energie Rinnovali e Mobilità Sostenibile

Strategie, strumenti finanziari, tecnologie e prodotti disponibili

Il green lifestyle è un modo di vivere in maniera naturale, rispettando l’ambiente, risparmiando e riutilizzando risorse, migliorando l’efficienza degli strumenti a disposizione e proteggendo la salute dell’uomo dai rischi dell’inquinamento.

Siamo di fronte ad un cambio di prospettiva, un diverso modo di pensare? Si è sviluppato e diffuso nella società un brand utile per il pianeta, il brand “green”.

A GREEN MOOD discuteremo e valuteremo che cosa concretamente è possibile fare, oggi o a breve, in termine di soluzioni, prodotti, tecnologie, servizi e mezzi, presentando quali strumenti finanziari facilitatori, siano a disposizione dei privati, delle attività commerciali e produttive e del pubblico, per dare impulso alla prospettiva economica  ecosostenibile.

In collaborazione con:

Giardini&Terrazzi (manifestazione che si svolgerà contemporaneamente a GREEN MOOD)

Comune di Bologna – Quartiere Santo Stefano

Confcommercio Imprese per L’Italia – Ascom Città Metropolitana di Bologna

Club Inner Wheel Italia, di Bologna, San Lazzaro di Savena, Valsamoggia -Terre D’Acqua

organizzazione e segreteria: DA.RI  srl

 

Dove? Convegni: al complesso del Baraccano, Sala Biagi, Bologna, Esposizione: nel Parco dei Giardini Margherita

 I comparti merceologici:

–  Gestori e fornitori di energia elettrica, gas ed acqua

– Risparmio energetico ed efficientamento (pompe di calore, infissi, coibentazione edifici)

–  Energia solare e sistemi di accumulo (pannelli e tecnologie di ultima generazione)

–  Wind power (mini impianti eolici)

–  Mobilità elettrica e sostenibile

 Il quadro di rifermento generale europeo e nazionale

La Commissione europea ha lanciato il piano RePowerEU con l’obiettivo di tagliare le importazioni delle fonti energetiche dalla Russia e di stabilire i criteri di efficientamento e risparmio energetico. Nello stesso tempo prevede l’obbligo di installare pannelli solari sui tetti di diversi edifici entro il 2029.

 

 

I suggerimenti presenti nel Piano RepowerEU non riguardano solo il risparmio energetico o le temperature del riscaldamento e dei condizionatori; nel documento si parla anche dei limiti di velocità in autostrada o della micromobilità. RePowerEU: il piano europeo per accelerare la diffusione di energie rinnovabili, intende inoltre agevolare l’uso dei i pannelli solari e presenta altre novità

Con il piano RePowerEU, (con un investimento di 300 miliardi di euro), l’Unione europea vuole dare alcuni suggerimenti per rispondere concretamente alla situazione di crisi energetica che ormai da molti mesi il mondo si trova ad affrontare. Soprattutto il piano vuole investire sull’energia rinnovabile e tagliare, entro il 2027, le importazioni di combustibile fossile proveniente dalla Russia. Si prevede un taglio del 5% con piccoli cambiamenti nel comportamento dei cittadini europei.

L’obiettivo è il risparmio energetico, ottenuto diversificando l’approvvigionamento e collaborando con altre realtà internazionali. L’obiettivo è introdurre, entro il 2025, l’obbligo di installare pannelli solari sui tetti di edifici commerciali e pubblici, mentre sugli edifici residenziali entro il 2029, prevedendo una riduzione delle emissioni di anidride carbonica almeno del 55% entro il 2030, con l’obiettivo finale di arrivare a zero emissioni nel 2050.

Altro obiettivo del piano RePowerEU è aumentare la diffusione delle pompe di calore e diminuire i tempi di autorizzazione per l’installazione di impianti fotovoltaici. (Anche se in Italia, a causa dei tanti paletti burocratici i limiti da superare sono davvero tanti). Saranno i singoli Stati ad avviare campagne pubblicitarie e informative destinate sia alle industrie sia alle famiglie; inoltre, potranno applicare misure vantaggiose per i cittadini: ad esempio, riduzioni fiscali delle aliquote IVA, per favorire il risparmio energetico sull’isolamento degli edifici, oppure sui sistemi di riscaldamento

Mobilità Sostenibile

Con il concetto di mobilità sostenibile si vuole indicare un modello ideale di sistemi di trasporti che ha lo scopo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, migliorando al tempo stesso l’efficienza e la rapidità degli spostamenti. Questa tematica sta impattando sempre di più non soltanto sulle politiche comunali e territoriali, ma anche sulle aziende e sull’organizzazione della vita privata dei cittadini. Ripensare alle modalità di spostamento in un’ottica di mobilità sostenibile aiuta a migliorare la qualità ambientale e a ridurre i costi e i consumi energetici.

 

 

SEDE DELLA MANIFESTAZIONE

Il Complesso Monumentale del Baraccano, luogo in cui si terranno i convegni e gli incontri di GREEN MOOD, è un insieme di edifici storici di natura civile e religiosa che si trova in un’area del centro storico di Bologna, prospiciente ai Giardini Margherita, dove si terrà invece l’esposizione. Fanno parte del complesso il santuario della Madonna del Baraccano e una serie di edifici civili lungo la via Santo Stefano e all’interno e sulla piazza del Baraccano

 

 

 

 

Mandaci una mail a info@darisrl.net o telefonaci allo 051 863192

Mostra Mercato Piante,fiori ed arredi, artigianato, wellness |

Green Mood

 

Bologna, 9 – 10 – 11 settembre 2022   Giardini Margherita

e Complesso del Baraccano       

www.giardinieterrazzi.eu/greenmood

Convegno Apertura

GREEN MOOD: verso l’economia ecosostenibile e nuovi stili di vita

 

Venerdi 9 settembre 2022, ore 10,00, sala Biagi, Complesso del Baraccano Bologna, Via Santo Stefano 119

ore 10,00 : apertura lavori Rosa Maria Amorevole Presidente QSS-Comune di Bologna Oddone Sangiorgi   GREEN MOOD

ore 10,15 intervento di Gian Luca Galletti, esperto, già Ministro dell’Ambiente, presidente UCID la cura dell’Ambiente, non solo come luogo della conservazione,

ma come leva di una nuova crescita economica

 ore 10,35 intervento di Fabio Fava Direttore Centro Interdipartimentale Università di Bologna, Institute on Healthy Planet (Alma Healthy Planet)

Il Green Deal Europeo e il ruolo della Bioeconomia

 ore 11,00 Tavola Rotonda: Nuovi Stili di Vita, Mobilità e Consumi Ecosostenibili Coordina:   Luca Orsi giornalista il Resto del Carlino

intervengono: Anna Lisa Boni, assessora del Comune di Bologna Fondi europei, cabina di regia PNRR, coordinamento transizione ecologica, patto per il clima e candidatura “Città carbon neutral”, relazioni internazionali.  Valentino Di Pisa. presidente Fedagromercati Cristian Fabbri, Amministratore Delegato  Hera Comm Angela Farina past Presidente Consiglio Nazionale Italia, International Inner Wheel Giuseppina Gualtieri presidente e amministratore delegato Tper

 

Seminario di formazione per giornalisti

“Green Mood e i nuovi stili di vita:

il ruolo dell’informazione per un futuro migliore

L’Ordine Giornalisti e la Fondazione Giornalisti dell’Emilia-Romagna

In collaborazione con Arga Interregionale e Inner Wheel Valsamoggia – Terre D’acqua

 Venerdì 9 settembre2022

Presso Quartiere Santo Stefano– SALA BIAGI

in Via Santo Stefano 119, 40125– BOLOGNA

 

15:00 – 15:30   Registrazione dei partecipanti

15:30 – 18:30  Saluti introduttivi di Rosa Amorevole (Presidente Quartiere Santo Stefano), Silvestro Ramunno (giornalista, Presidente dell’OdG E-R), Livia Agnese Pasini Bordoni (Governatrice Distretto 209 Italia), Oddone Sangiorgi (Green Mood), Maria Luigia Casalengo (giornalista, presidente Inner Wheel Valsamoggia – Terre d’Acqua)

Relazioni:

  • Nuovi modi di comunicare la sostenibilità: linguaggi della televisione e dei social a confronto

Lisa Bellocchi (giornalista, Presidente Arga Interregionale e Presidente Enaj (European network of agricultural journalists)

  • Sostenibilità, salute, lavoro. Le nuove connessioni alla prova della stampa specializzata

Roberto Zalambani (giornalista, Presidente Unaga – Fnsi)

  • Produzione e mercato delle eccellenze agrarie italiane

Roberto Piazza (agronomo Accademia nazionale dell’Agricoltura)

  • Giornalismo attivo in modalità sostenibile. Il caso di Bike&Wine Press

Andrea Guolo (giornalista, Presidente Arga Emilia- Romagna)

Modera l’incontro: Valentina Righi (giornalista)

il seminario intende ribadire  il ruolo determinante dell’informazione per rilanciare la prospettiva economica ecosostenibile e  affrontare   la sfida energetica  con nuovi stili di vita che l’attuale situazione comporta: promuovere un futuro migliore,  un modo di vivere in maniera naturale, rispettando l’ambiente, risparmiando e riutilizzando risorse, migliorando l’efficienza degli strumenti a disposizione e proteggendo la salute dell’uomo dai rischi dell’inquinamento.

 

Focus: Green Life, Energie Rinnovali e Mobilità Sostenibile

Strategie, strumenti finanziari, tecnologie e prodotti disponibili

Il green lifestyle è un modo di vivere in maniera naturale, rispettando l’ambiente, risparmiando e riutilizzando risorse, migliorando l’efficienza degli strumenti a disposizione e proteggendo la salute dell’uomo dai rischi dell’inquinamento.

Siamo di fronte ad un cambio di prospettiva, un diverso modo di pensare? Si è sviluppato e diffuso nella società un brand utile per il pianeta, il brand “green”.

A GREEN MOOD discuteremo e valuteremo che cosa concretamente è possibile fare, oggi o a breve, in termine di soluzioni, prodotti, tecnologie, servizi e mezzi, presentando quali strumenti finanziari facilitatori, siano a disposizione dei privati, delle attività commerciali e produttive e del pubblico, per dare impulso alla prospettiva economica  ecosostenibile.

In collaborazione con:

Giardini&Terrazzi (manifestazione che si svolgerà contemporaneamente a GREEN MOOD)

Comune di Bologna – Quartiere Santo Stefano

Confcommercio Imprese per L’Italia – Ascom Città Metropolitana di Bologna

Club Inner Wheel Italia, di Bologna, San Lazzaro di Savena, Valsamoggia -Terre D’Acqua

organizzazione e segreteria: DA.RI  srl

 

Dove? Convegni: al complesso del Baraccano, Sala Biagi, Bologna, Esposizione: nel Parco dei Giardini Margherita

 I comparti merceologici:

–  Gestori e fornitori di energia elettrica, gas ed acqua

– Risparmio energetico ed efficientamento (pompe di calore, infissi, coibentazione edifici)

–  Energia solare e sistemi di accumulo (pannelli e tecnologie di ultima generazione)

–  Wind power (mini impianti eolici)

–  Mobilità elettrica e sostenibile

 Il quadro di rifermento generale europeo e nazionale

La Commissione europea ha lanciato il piano RePowerEU con l’obiettivo di tagliare le importazioni delle fonti energetiche dalla Russia e di stabilire i criteri di efficientamento e risparmio energetico. Nello stesso tempo prevede l’obbligo di installare pannelli solari sui tetti di diversi edifici entro il 2029.

 

 

I suggerimenti presenti nel Piano RepowerEU non riguardano solo il risparmio energetico o le temperature del riscaldamento e dei condizionatori; nel documento si parla anche dei limiti di velocità in autostrada o della micromobilità. RePowerEU: il piano europeo per accelerare la diffusione di energie rinnovabili, intende inoltre agevolare l’uso dei i pannelli solari e presenta altre novità

Con il piano RePowerEU, (con un investimento di 300 miliardi di euro), l’Unione europea vuole dare alcuni suggerimenti per rispondere concretamente alla situazione di crisi energetica che ormai da molti mesi il mondo si trova ad affrontare. Soprattutto il piano vuole investire sull’energia rinnovabile e tagliare, entro il 2027, le importazioni di combustibile fossile proveniente dalla Russia. Si prevede un taglio del 5% con piccoli cambiamenti nel comportamento dei cittadini europei.

L’obiettivo è il risparmio energetico, ottenuto diversificando l’approvvigionamento e collaborando con altre realtà internazionali. L’obiettivo è introdurre, entro il 2025, l’obbligo di installare pannelli solari sui tetti di edifici commerciali e pubblici, mentre sugli edifici residenziali entro il 2029, prevedendo una riduzione delle emissioni di anidride carbonica almeno del 55% entro il 2030, con l’obiettivo finale di arrivare a zero emissioni nel 2050.

Altro obiettivo del piano RePowerEU è aumentare la diffusione delle pompe di calore e diminuire i tempi di autorizzazione per l’installazione di impianti fotovoltaici. (Anche se in Italia, a causa dei tanti paletti burocratici i limiti da superare sono davvero tanti). Saranno i singoli Stati ad avviare campagne pubblicitarie e informative destinate sia alle industrie sia alle famiglie; inoltre, potranno applicare misure vantaggiose per i cittadini: ad esempio, riduzioni fiscali delle aliquote IVA, per favorire il risparmio energetico sull’isolamento degli edifici, oppure sui sistemi di riscaldamento

Mobilità Sostenibile

Con il concetto di mobilità sostenibile si vuole indicare un modello ideale di sistemi di trasporti che ha lo scopo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, migliorando al tempo stesso l’efficienza e la rapidità degli spostamenti. Questa tematica sta impattando sempre di più non soltanto sulle politiche comunali e territoriali, ma anche sulle aziende e sull’organizzazione della vita privata dei cittadini. Ripensare alle modalità di spostamento in un’ottica di mobilità sostenibile aiuta a migliorare la qualità ambientale e a ridurre i costi e i consumi energetici.

 

 

SEDE DELLA MANIFESTAZIONE

Il Complesso Monumentale del Baraccano, luogo in cui si terranno i convegni e gli incontri di GREEN MOOD, è un insieme di edifici storici di natura civile e religiosa che si trova in un’area del centro storico di Bologna, prospiciente ai Giardini Margherita, dove si terrà invece l’esposizione. Fanno parte del complesso il santuario della Madonna del Baraccano e una serie di edifici civili lungo la via Santo Stefano e all’interno e sulla piazza del Baraccano

 

 

 

 

Mandaci una mail a info@darisrl.net o telefonaci allo 051 863192